Guidati con telecamere alimentate da pannelli solari. Un software elabora le immagini e conduce i furgoni

Da Milano a Shanghai lungo la via della Seta a bordo di quattro veicoli elettrici che grazie a un sofisticato sistema di pilota automatico non hanno bisogno del guidatore. È la spedizione di Overland 13, partita martedì 20 luglio da Milano, quest'anno dedicata al tema della mobilità sostenibile. Overland, celebri per i tragitti estremi negli angoli più remoti della terra, si sono quest'anno messi al servizio della ricerca per la mobilità sostenibile e delle esposizioni universali, quello cinese del 2010 dedicato alla vivibilità urbana e quello dell'Expo 2015 di Milano.

SPEDIZIONE - La spedizione è partita da piazza Duomo a Milano per raggiungere Shanghai il 28 ottobre, per la cerimonia di chiusura della manifesstazione internazionale. A differenza del passato la particolarità della missione di Overland 13 non starà tanto la lunghezza del percorso e le sue asperità (15 mila km che attraverso i Balcani, l'Ucraina toccheranno Mosca, quindi la Siberia, il Kazakistan e tutta la Cina prima di approdare a Shanghai) quanto nella flotta dotata per la prima volta di un sistema di guida autonoma.

PROTOTIPI - I prototipi, messi a punto dal professor Alberto Broggi dell'Università di Parma capofila di un progetto che ha ottenuto un finanziamento europeo di 1,7 milioni di euro, sono infatti muniti di un impianto di telecamere alimentato da pannelli solari che trasmette le immagini della strada a un software capace di elaborarle e governare i movimenti del veicolo. «Dopo questa avventura il nostro obiettivo è portare questi veicoli nelle città e contribuire così a cambiare la mobilità urbana», ha spiegtato Broggi. I furgoni intelligenti, accompagnati da sette mezzi tecnici, saranno accolti all'Expo di Shangahi a fine ottobre da Letizia Moratti che, da commissario straordinario di Expo 2015, raccoglierà il testimone della loro missione con l'impegno di promuoverne l'uso tra cinque anni durante la kermesse milanese. Si vuole così dimostrare la possibilità di far viaggiare merci tra due continenti utilizzando prototipi di veicoli non inquinanti. Prima tappa il 22 luglio a Roma. (fonte: Ansa)

Who Voted for this Story




Username:

Password:

Remember:

Copyright © My China B2B - Cloud Edition  |  Powered by My China B2B  |  Qiao LAB - Shanghai High-Tech & Business Incubator